Visualizzazioni totali

A tutti il benvenuto su Perle di Cucina!

Benvenuti amici, questo blog è tutto mio, ma sarà anche vostro, ve lo concedo......
Rubate le mie ricette ed io ne sarò estremamente felice!!!!

Lettori fissi

Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 6 dicembre 2012

CONTROCORRENTE...? RISO ALLA CANTONESE

RISO ALLA CANTONESE
E sia per curiosità, e sia per provare un piatto inconsueto, ma affine, per gli ingredienti, alla nostra cucina ............. mi sono cimentata in questo test-esotico! 
Non ho mai cucinato nulla di cinese, ma ho imparato, a mie spese, che nella vita mai dire mai!
Così mi sono messa a studiare, proprio come si fa a scuola.
perledicucina.blogspot.com
" La cucina cinese è una delle più antiche al mondo, fonda infatti le sue origini in un passato assolutamente storico e remoto, che la rende assolutamente affascinante ed interessante, perché legata ad usi e costumi di incredibile meraviglia, solitamente infatti le pietanze che oggi conosciamo come tipiche e tradizionali della Cina, venivano preparate per celebrare momenti ed eventi religiosi e storici particolarmente importanti e per questo si costituiscono come una vera e propria sorta di identità nazionale che nel corso dei secoli ha mantenuto la sua rilevanza ed il suo spirito.
La Cina si costituisce come una nazione profondamente legata all'agricoltura, ragion per cui la maggior parte dei piatti della sua gastronomia hanno come elemento principe le verdure e gli ortaggi, simbolo per altro di una cucina sana e genuina, assolutamente leggera.
Non mancano poi le carni, che rivestono un ruolo fondamentale nell'alimentazione della popolazione cinese, le preferite sono le carni di pollo, perché molto economiche, mentre il maiale, l'agnello ed il manzo vengono impiegate in quantità molto minori nelle preparazioni, a differenza dell'alimentazione occidentale poi, in Cina si fa uno scarso uso di latticini e di grassi animali, mentre non mancano sicuramente spezie ed erbe aromatiche; la cucina per i cinesi è una vera e propria arte, alla quale va dedicato rispetto, in Cina infatti si consumano mediamente dai 5 ai 6 pasti quotidiani, non mancano infatti, nelle grandi città, bancarelle e chiostri che vendono thé, pasticcini e piatti tradizionali, ragion per cui è assolutamente usuale vedere la gente che mangia a qualsiasi ora del giorno e della notte, quasi un rito sacro.
Le pietanze cinesi si presentano agli occhi del visitatore e degli appassionati di questa cultura, come una vera e propria opera d’arte, curati e preparati con attenzione ad ogni minimo particolare, affinché il piatto possa soddisfare sia il palato che gli occhi, all’ estetica viene quindi data la medesima importanza del gusto e del sapore, in modo tale che si possa portare sulla tavola un cibo che sia perfetto sotto ogni aspetto; anche il piatto più semplice diventa quindi un trionfo di colori, di sapori e di aromi, e saprà certamente colpire ed affascinare che lo assaggerà.
I piatti tipici della cucina cinese sono conosciuti ed apprezzati internazionalmente, grazie in particolar modo alla straordinaria diffusione, in occidente, di ristoranti etnici, che propongono la cucina tipica di questa straordinaria terra orientale; vi offriamo quindi l’occasione di sperimentare ricette e preparazioni classiche della nazione cinese, con le ricette degli Involtini Primavera, particolari involtini di Verdura, i Ravioli al Vapore, preparati con carne e verdure, il Riso alla Cantonese, con verdure, prosciutto e uova, e per terminare la frutta caramellata.
Preparare un piatto cinese è, per i cuochi della Cina, uno dei momenti sacri della giornata, ogni strumento, utensile e ingrediente viene infatti preparato con cura, le dimensioni degli alimenti sono tutte uguali, affinché sia l’armonia a dominare la ricetta, ogni pietanza ha infatti un proprio stile e deve essere presentata con il giusto equilibrio di sapori e di abbinamenti cromatici, di conseguenza anche la tavola dovrà essere decorata con motivi che si intonino ai piatti che verranno serviti."
Tra involtini primavera, pollo alle mandorle e maiale in agrodolce, mi sono arreresa al riso alla cantonese.

Ingredienti:
500 gr. di riso basmati
1 cipolla
250 gr. di prosciutto cotto a dadini
300 gr. di pisellini primavera surgelati
4 uova
olio evo
sale e pepe q.b.
salsa di soia
1 wok o una larga padella 

Procedimento:
Lessare o cuocere a vapore il riso basmati ed i pisellini, mettere da parte.
Sbattere le uova, salare, pepare, scaldare i due cucchiai di olio  in una larga padella e fare una frittata sottile, non appena si  intiepidisce tagliare a dadini.
Tritare la cipolla, nel wok o nella larga padella fare scaldare qualche cucchiaio di olio evo, versare la cipolla tritata, aggiungere i pisellini e fare insaporire, poi il prosciutto a dadini, versare anche il riso basmati e fare saltare per alcuni minuti a fiamma bassa, curando di dividere i chicchi tra loro.
perledicucina.blogspot.com
Infine, aggiungere la frittata tagliata a dadini, 
perledicucina.blogspot.com
mescolare e spegnere la fiamma, spruzzare alcuni cucchiai di salsa di soia, fare insaporire e servire.
perledicucina.blogspot.com

BUON APPETITO!    





1 commento:

  1. Anonimo14:34:00

    Bontà incredibile.....brava!!!!

    RispondiElimina