Visualizzazioni totali

A tutti il benvenuto su Perle di Cucina!

Benvenuti amici, questo blog è tutto mio, ma sarà anche vostro, ve lo concedo......
Rubate le mie ricette ed io ne sarò estremamente felice!!!!

Lettori fissi

Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 6 aprile 2011

Che fascino il babà!




E' davvero un dolce molto affascinante!
Nato da uno scatto di rabbia di Stanislao re di Polonia detronizzato dal suocero Luigi XV, che lo accontentò con il Ducato di Lorena.
Stanislao depresso per l'insuccesso, per tirarsi sù e per combattere il freddo della Lorena intraprese l'abitudine di trangugiare vari bicchierini di rhum, ma quando i servitori, come ogni sera a fine cena,  gli presentarono il solito dolce fatto di farina, uova, burro e zucchero asciutto e privo di personalità, lo scagliò sulla tavola.
Il piatto urtò la bottiglia di rhum che stava sul tavolo, e prima che il maggiodomo riuscisse a risollevarla il rhum inzuppò completamente il dolce, Stanislao ne prese un bocconcino e provò la sensazione che noi tutti proviamo ogni qualvolta che assaggiamo il babà.
E poichè questo nuovo dolce non aveva nome , Stanislao che amava leggere " Le Mille e una Notte " lo dedicò ad Ali Babà.
Il nuovo dolce dalla Lorena imperioso approdò a Parigi e tutti lo amarono e apprezzarono.
Gli chef monsù ( monsieur della cucina che apportavano il tocco d'eleganza ai piatti ) che prestavano servizio presso le famiglie patrizie napoletane cominciarono a realizzare il dolce a Napoli dando allo stesso la forma di un fungo e fu così che il babà divento il dolce napoletano per eccellenza.  


Ingredienti impasto:
300 gr. farina manitoba
75 gr di burro ammorbidito
burro per imburrare lo stampo
4 uova
20 gr di lievito di birra
2 cucchiaio di zucchero
2 prese di sale


Sciroppo:
370 gr. di zucchero
500 gr. di acqua
la buccia grattugiata di un limone
Rhum


Procedimento:
Lavorare con una forchetta o con la frusta elettrica il burro con lo zucchero.
Aggiungere le uova , la farina ed il lievito.
Mescolate bene e aggiungete il sale.
Lavorare l'impasto per 30 minuti con le fruste elettriche col gancio, o con l’impastatrice, l’impasto deve fare i fili.

Mettete l’impasto a lievitare fino al raddoppio.
Quindi trasferite l’impasto su un piano di lavoro ben infarinato, lavoratelo con le mani per qualche minuto e poi piegatelo in tre.
Imburrate uno stampo da ciambella, sistemate l’impasto , sigillatelo con la pellicola e mettetelo a lievitare sino al raddoppio.
Infornate in forno preriscaldato a 180° per 20/30 minuti.
Mentre il babà cuoce prepariamo lo sciroppo, facciamo bollire lo zucchero nell’acqua e la buccia grattugiata di limone per circa 5 minuti,lasciamo intiepidire, ed aggiungiamo rhum fino a completare un litro.
Sforniamo il babà, trasferiamolo in un piatto e irroriamolo con lo sciroppo, aggiungendolo a poco a poco.




Possiamo servire il babà riempiendo il centro con panna montata e fragoline, ed una spolverata di granella di pistacchi.

3 commenti:

  1. bravissima .la ricetta lo salvata
    provero
    grazie .

    RispondiElimina
  2. mi soni scritta al tuo blog

    mi fa molto piacere .

    RispondiElimina
  3. Che emozione, una francese che segue il mio blog!
    Io adoro la Francia!
    Grazie Tamy, ricambio subito.
    Ciao Perle

    RispondiElimina