Visualizzazioni totali

A tutti il benvenuto su Perle di Cucina!

Benvenuti amici, questo blog è tutto mio, ma sarà anche vostro, ve lo concedo......
Rubate le mie ricette ed io ne sarò estremamente felice!!!!

Lettori fissi

Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 4 novembre 2011

IL RATATOUILLE a modo mio

Il ratatouille è certamente un piatto francese, ma dalle mie parti non si chiama così, ha bensì ha un altro nome tipicamente siciliano " U canazzu" chissà perchè! Forse è riferito ad un cane insolente e screanzato.
E' un piatto povero, a base di verdure che ricorda in un certo senso la caponata siciliana, ma con l'integrazione di altre verdure.
Ma bando alle chiacchere ecco la mia versione che certamente, vi assicuro, è squisita!
Ingredienti:
3 melanzane
2 kg. di patate
2 peperoni rossi
1 cipolla
2 o 3 pomodori
olio di girasole per friggere
olio evo
sale
pepe
1 bicchiere di aceto bianco ( circa 200 ml)
1 cucchiaio da minestra di zucchero
ciuffetti di menta fresca per decorare
Procedimento:
Sbucciamo le patate,  tagliamole a bastoncini e immergiamole in acqua e sale, tagliamo a cubetti le melanzane e tuffiamole in acqua salata per fare perdere l'amaro, priviamo i peperoni dai semi e filamenti e tagliamoli a filetti.
Dopo circa 20 minuti sgoccioliamo le patate e  le melanzane.
Adesso arriva il momento più bello: Friggere!!!!
In una larga padella versiamo abbondante olio di girasole, non appena arriva a temperatura tuffiamo le melanzane sgocciolate,
Quando che diventano scure e ben fritte, ritiriamole dalla padella e poggiamole su una pirofila ricoperta di carta scottex, nello stesso olio tuffiamo le patate sgocciolate e facciamole dorare,
Ritiriamo dalla padella con un mestolo forato anche le patate e appoggiamole accanto alle melanzane, continuiamo friggendo i filetti di peperone
e facciamo la stessa operazione.
Quindi ci ritroveremo con una pirofila dove abbiamo raccolto le tre verdure fritte e ben dorate.
Eliminiamo l'olio di girasole dalla padella, asciughiamola con uno scottex e versiamo una bella girata di olio evo
rimettiamo sul fuoco ed appena è caldo mettiamo a soffriggere la cipolla tagliata a fette sottili,
appena è dorata aggiungiamo i pomodori spellati e tagliati a cubetti
regoliamo di sale e pepe e facciamo stufare a fuoco basso.
Versiamo le verdure fritte e a fuoco basso facciamo insaporire mescolando.
Intanto sciogliamo nell'aceto lo zucchero e appena le verdure sono ben calde alziamo la fiamma al massimo e versiamo l'agrodolce,
facciamo evaporare l'aceto con la fiamma altissima, quindi impiattiamo in una larga pirofila e decoriamo con i ciuffetti di menta.
E' importante servire questo contorno a temperatura ambiente,  diversamente sentiremmo poco l'agrodolce.
E' un contorno buonissimo e dal gusto forte dato dall'aceto che può accompagnare diversi secondi di carne!
Buon Appetito!

3 commenti:

  1. Anch'io amo la ratatouille anche se la faccio un po' diversa MMMMMM
    Ciao Perle come hai visto mi sono iscritta tra i tuoi sostenitori e sono passata per invitarti a partecipare a questo gioco/post molto carino; è un modo anche per far conoscere il tuo blog in giro ed avere più lettori! Visto che mi sei simpatica ho scelto te ;-) vieni a vedere di che si tratta sul mio blog
    http://tortedafavoladiomaduck.blogspot.com/2011/11/my-7-links.html
    Ciaoooooooo Tina

    RispondiElimina
  2. ciao,buone provero' a farle così,anche se io,anzi mia figlia mi ha insegnato a farle diversamente "alla cinese",e postero' la ricetta a breve,ti seguo ..

    RispondiElimina
  3. Ciao Ninì e benvenuta nel mio blog!

    RispondiElimina